viaggiare

Fattori psicologici che motivano le persone a viaggiare

Ti sei mai chiesto perché le persone viaggiano e quali sono le loro ragioni? Le risposte a queste domande devono essere trattate dal punto di vista della psicologia.

Tutto parte dalla necessità, qualunque essa sia, di affrontare successivamente il fattore “motivazionale”, definito come l’insieme degli stimoli che spingono la persona a compiere determinate azioni e persistono in esse fino al loro culmine, poiché è legato alla propria volontà e l’interesse della stessa persona a raggiungere il proprio obiettivo.

Possiamo distinguere tre gruppi principali di “motivazioni“, che a loro volta si diramano in differenti esigenze:

1. Motivazioni personali:

Necessità di contatto con la natura

L’essere umano ha bisogno di essere in relazione con l’ambiente per sentirsi in equilibrio (corpo, mente e spirito) quindi non c’è niente di meglio che spostarsi in un luogo naturale, per disintossicarsi dal negativo oltre che per uscire dalla routine.

Lo vediamo chiaramente nelle persone di una certa età che non vogliono più stare in città e cercano un luogo isolato e immerso nella natura dove poter trovare e soddisfare questa esigenza.

Necessità di conoscenza

Quando si viaggia, si acquisiscono conoscenze che non troverete mai nei libri di scuola. Questa attività aggiungerà valore alla tua vita e ti arricchirà in tutti gli aspetti, poiché ti permetterà di essere in contatto con altre realtà e culture aprendoti la mente e portandoti a vedere le cose sotto un’ ottica diversa.

E’ consigliabile praticare un tipo di turismo che ti permetta di stare in contatto con la gente del luogo in cui stai viaggiando e con la comunità, in questo modo la tua esperienza sarà più arricchente. Per farti un esempio, c’è gente che va in vacanza a Sharm El Sheikh rimanendo chiusa per una settimana in un resort a cinque stelle. Non potrà dire di essere stata in Egitto, quantomeno non il vero Egitto.

2. Motivazioni familiari

Hai bisogno di vivere con la famiglia

Oggigiorno è difficile vivere con la famiglia, quindi viaggiare con loro è una buona opzione per condividere tempo di qualità e stabilire una relazione più forte. L’obiettivo è creare esperienze uniche per rafforzare i legami familiari mentre siamo lontani dalla routine quotidiana.

E’ un viaggio che può andare al di là dell’esperienza in sé ma che può essere utile a cementare e rinsaldare un rapporto, qualunque esso sia.

NASCE TRIPTOSHARE, PER INCONTRARE COMPAGNI DI VIAGGIO

3. Motivazioni sociali

Necessità di imitazione

Molte persone viaggiano dal loro luogo di origine a un altro, perché per loro è importante inserirsi nella società ed essere allo stesso livello di tutti, a costo di indebitarsi.

Per loro l’importante è appartenere al gruppo sociale, imitando gli altri. Ad esempio, se una persona va negli Stati Uniti e carica le foto sui vari social, può creare il desiderio di imitazione per non essere da meno degli altri e durante il prossimo viaggio sceglierete magari gli States con foto che vi ritraggono felici dall’altra parte del mondo.

Hai bisogno di distinguerti dal gruppo

Tutte le persone, quando arrivano da un viaggio, racconteranno le loro esperienze alle persone a loro vicine raccontando prevalentemente loro solo “il buono” anche se in realtà hanno avuto momenti negativi.

Ad esempio, una persona che è stata in Giappone racconterà meraviglie dei luoghi che ha visitato ma è molto improbabile che dirà di aver avuto un periodo terribile a causa del drastico cambiamento nella cultura e  durante la sua permanenza nel paese gli faceva male la testa solo per aver sentito la lingua giapponese. Ometterà anche le esperienze alimentari negative vissute in un determinato posto esaltando invece le esperienze uniche e memorabili.

Come possiamo vedere, la psicologia influenza le persone al momento dei viaggi e ogni persona è diversa anche se, nella maggior parte dei casi, il principale elemento motivatore è la questione sociale, a causa della necessità di imitare altre persone per appartenere allo stesso gruppo sociale o di distinguersi dalla massa.

E ora che siamo bloccati e limitati nel viaggiare avvertiremo sicuramente la necessità di spostarci al più presto e cambiare aria. Ma per quale motivo?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.